FRANCESCO RENGA- L’ALTRA META’ TOUR


GIOVEDÌ 5 DICEMBRE 2019 ORE 21:00

FRIENDS & PARNTERS presenta:
FRANCESCO RENGA
L’ALTRA META’ TOUR 

Dal prossimo autunno Francesco Renga sarà protagonista sui palchi dei più prestigiosi teatri italiani con “L’altra metà Tour” nel quale presenterà al pubblico il suo nuovo e ottavo album di inediti, anticipato in radio dal singolo “L’odore del caffè”.

Prodotto da Michele Canova Iorfida e composto da 12 brani dal sound e dal linguaggio contemporaneo, il nuovo album rappresenta l’altra metà della vita, della storia, della musica di Francesco Renga: un altro capitolo, caratterizzato da nuove consapevolezze e forme, sonore e linguistiche.

«L’Altra metà è anche – come dichiara l’artista – il frutto di oltre 35 anni di lavoro, di ricerca, di passione, d’amore, di vita spesa a cercare di raccontare e raccontarmi attraverso la musica e le parole… attraverso la mia voce. Ho scritto insieme con moltissimi giovani autori, musicisti e artisti perché avevo bisogno di trovare il linguaggio giusto per riuscire a parlare – attraverso queste canzoni – anche ai miei figli. È questo, credo, il miglior pregio del disco: canzoni, parole e musica che riescono a raccontare la vita che mi attraversa e che, a sua volta, è attraversata dallo sguardo di un uomo di 50 anni».

Attuale e variegata anche la scelta degli autori con cui Francesco ha collaborato per la scrittura del nuovo disco: Paolo Antonacci, Bungaro, Cesare Chiodo, Daniele Conti, Simone Cremonini, Antonio Di Martino, Matteo Grandi, Daniele Lazzarin (Danti), Leo Pari, Flavio Pardini (Gazzelle), Rakele, Edwyn Roberts, Luca Serpenti, Davide Simonetta, Patrizio Simonini, Ultimo, Lorenzo Urciullo (Colapesce), Fortunato Zampaglione, Michele Zocca.


BIGLIETTI:

INTERI: Platea € 69,00 | 1° Galleria € 58,00 | 2° Galleria € 46,00 | 3° Galleria € 29,00
NOTA: per questo evento presso il botteghino è richiesto il pagamento in contanti.

Acquista on-line su TicketOne

Precedente ARTURO BRACHETTI in SOLO Successivo GIUSEPPE GIACOBAZZI in NOI - MILLEVOLTI E UNA BUGIA